Hogan Olympia Rosa

SAN VINCENZO. All’epoca s’impose come il primo clamoroso gesto ambientalista in Italia. Sono passati 48 anni dalla cavalcata del 1970 con cui Mogol (nella foto)e Battisti coprirono il percorso tra Milano e Roma attraversando le campagne, ma viaggiando anche lungo le strade statali.

Lo strumento messo a punto per predire le eclissi fu la scoperta del cosiddetto Ciclo di Saros. Furono i Caldei a rendersi contro che le eclissi lunari e solari si ripetono ogni 18 anni (223 mesi sinodici o lunari). Durante questo periodo, detto appunto Saros, si verificano 29 eclissi di Luna e 41 eclissi di Sole..

“Il cellulare nuoce alla salute dei vostri bambini. Lasciate a casa entrambi”. Il grande camino sormontato dalla maestosa cappa il cuore pulsante della sala al Re di Puglia, ristorante ricavato nella stalla di un casa colonica nei dintorni di Pisa. Bibi abita a Saanen in un chalet ricavato da una vecchia grange vicino a un ruscello con cascata e anche gli chalet, pi belli della regione, portano la sua firma e il suo estro. Vicina di casa, pardon di chalet, della multitalenti Caroline Freymond, mecenate, collezionista, arredatrice, stilosa ed elegante ricopre la piscina indoor con asse di legno e, voil lo chalet datato 1700 e rotti, trasfomato in una temporay gallery dove invita artisti internazionali. E dal 15 febbraio per HandCraft made in ospita i gioielli di Lucia Odelscalchi e le ceramiche di Coralla Maiuri..

Secondo quanto riferito da AP, i numeri resi noti dall’inchiesta non sono ancora stati confermati da nessuna delle parti in lotta: i capi della Coalizione, il governo iracheno e gli stessi membri dello Stato islamico. Tuttavia, precisa l’AP, il registro dei decessi è stato tenuto aggiornato dai becchini, dagli addetti all’obitorio cittadino e dai volontari che si sono impegnati a recuperare i cadaveri nelle strade e sotto le macerie dei bombardamenti. Il numero ufficiale dei morti durante la battaglia di Mosul, ammesso all’AP dal premier iracheno Haidar al Abadi è di 1260 civili.

Il padiglione ha una grande tettoia pensile in acciaio con degli oscuranti in legno e una pelle trasparente che copre la struttura e permette alla luce del sole di entrare nello spazio, ma anche di proteggerlo dalla pioggia. Come da tradizione, il Serpentine Pavilion funge da caffetteria e da teatro per le performance del ciclo Park Nights che animano il programma estivo della galleria. A questo scopo la struttura ideata da Keré di sera si trasforma in una grande lanterna illuminata.

Lascia un commento